Luna Cancro

LUNA CANCRO
LUNA DELLA MENADE*

Ottavo Ciclo Lunare dell’Anno Solare 2016
Decimo Ciclo Lunare dell’Anno Lunare

Luna Nuova Martedì 2 Agosto
in Cancro
Luna Crescente Mercoledì 10 Agosto
in in Bilancia
Luna Piena Giovedì 18 Agosto
in Acquario
Luna Calante Giovedì 25 Agosto
in Toro

Elementi: Acqua e Aria
Archetipi: Demetra, Poseidone, Artemide, Efesto
Cristallo: Rodocrosite

In questo Ciclo Lunare
2 Agosto – Lammas, Abbondanza
10 Agosto – La notte delle Stelle, S.Lorenzo
15 Agosto – Assunzione, Festa della Regina

In cielo vedremo

Come tutti gli anni ci prepariamo all’osservazione dello sciame delle Perseidi, residui della disintegrazione progressiva della cometa Swift-Tuttle. Le piccole particelle, scontrandosi a gran velocità con l’atmosfera terrestre, danno luogo a scie luminose di altissimo effetto. Il nome di “Perseidi” è determinato dalla posizione del radiante, il punto sulla volta celeste dal quale sembrano provenire le meteore, situato nella costellazione del Perseo. La denominazione tradizionale di “Lacrime di San Lorenzo” deriva dal fatto che nel XIX secolo il massimo della loro frequenza avveniva il 10 agosto, giorno della ricorrenza del Santo: ai giorni nostri il massimo si è però spostato in avanti di circa due giorni. Nel 2016 per le Perseidi si prevede una apparizione tutto sommato favorevole, dato che il disturbo lunare sarà presente solamente per alcune ore seguenti la fine del crepuscolo serale, quando comunque il radiante sarà ancora basso sull’orizzonte. Il maggior numero di Perseidi dovrebbe essere osservabile a partire dalla serata dell’11 agosto, dal tramonto della Luna fino alle prime luci dell’alba del 12, allorchè il radiante sarà alto nel cielo oltre i 65 gradi.

La sera dell’11 agosto al triangolo Marte – Saturno – Antares si aggiunge la Luna già oltre il Primo Quarto. Le costellazioni sullo sfondo sono la Bilancia, lo Scorpione e l’Ofiuco.
La sera del 12 agosto, il quartetto di astri già protagonisti dello spettacolo della sera precedente, propone una nuova interessante configurazione, con un allineamento Marte – Saturno – Luna e la stella Antares appena più in basso rispetto ai pianeti. Antares e Marte si trovano nella costellazione dello Scorpione , Saturno e la Luna nell’Ofiuco

La sera del 25 agosto l’avvicinamento tra Marte e Saturno si completa con il raggiungimento della minima distanza angolare tra i due pianeti. La congiunzione si verifica nella costellazione dell’Ofiuco.

Il giorno 27 con un incontro difficile da osservare ma di notevole spettacolarità. Venere e Giove saranno infatti vicinissimi, ad una distanza angolare di appena 4 primi. I due pianeti più luminosi saranno però estremamente bassi sull’orizzonte: si potrà tentare l’osservazione quando saranno a circa 5° di altezza sull’orizzonte occidentale, ancora illuminato dalle luci del crepuscolo. Saranno chiaramente favorite le località con l’orizzonte privo di ostacoli, ad esempio sulla costa tirrenica. Venere e Giove si trovano nella costellazione della Vergine. Non lontano dai due pianeti, ma molto meno luminoso e ancora più basso, quindi praticamente inosservabile, si trova anche Mercurio..

(http://www.astronomia.com)

Luna Nuova sorge in Cancro, segno di Acqua associato agli archetipi Demetra e Poseidone. L’aspetto di dolcezza e di sogno proprio di Demetra, l’onda calma e delicata, porta in sé, sotto la superficie, l’irruenza e la potenza di Poseidone, signore delle acque e delle onde … che possono essere impetuose e dirompenti … passione, desiderio, impulso faticosamente controllato.

Luna Piena sorge in Acquario, segno di Aria associato agli archetipi Artemide ed Efesto. Energia libera e creativa, selvaggia e geniale. Difficilmente ‘richiudibile’ dentro a schemi e rigidi contenitori di convenzioni. Fuori dagli schemi Artemide che vive selvaggia nei boschi, fuori dagli schemi Efesto, apparentemente brutto ma geniale nel creare bellezza … Non è l’apparenza che informa questi archetipi ma l’impulso interiore libero e non addomesticato.

*Il Decimo Ciclo Lunare dell’anno lunare è associato alla Menade. “Ci sono tempi in cui essere giudiziose, tempi in cui riflettere su qualcosa e progettare, ma ci sono anche tempi in cui festeggiare ed essere scatenate. La Decima Luna è un tempo di festeggiamenti, governato dalle Menadi. Le Menadi si sottraggono ad ogni raziocinio, ad ogni discorso, ad ogni trattativa e ad ogni discussione razionale. Con le loro danze e con i loro eccessi travolgono tutto. Estranee a tutti gli argomenti assennati, le Menadi sono pazze per la danza, allegre, implacabilmente vitali e piene di forza… E’ certo che esse sono ‘femmine selvagge’, non addomesticate, non appartenenti a nessuno… La danza della Menade non è una danza inconsapevole, indifesa, ma una danza della potenza. Le Menadi sono all’apice della forza. Danzano il mondo nuovo. Danzando cambiano le condizioni del potere… Nel periodo della Decima Luna cade Lammas, la festa celtica dell’abbondanza e della luce. La festa in questo periodo è celebrata con fuoco e vino, con frutta e pane. Nelle feste scatenate l’abbondanza è lodata e se ne prende congedo. Poiché nell’abbondanza si ricorda il tempo della scarsità che viene dopo. Abbondanza è anche responsabilità: dividere…”
(Tratto da ”Le Tredici Lune” – L.Francia)

Lammas (2 Agosto) è la festa che segna il culmine dell’estate e la prima delle tre feste per il raccolto. L’abbondanza è manifestata dai cereali e dalla grande varietà di verdura e frutta che possiamo gustare in questo periodo, godendo dei frutti di ciò che è stato seminato e custodito e ringraziando Madre Terra per l’abbondanza dei suoi doni. Può anche essere tempo di primi bilanci e prime scelte per prepararci al viaggio verso l’intimità invernale.
10 Agosto, La Notte delle Stelle
“Le Perseidi sono uno sciame meteorico che la Terra si trova ad attraversare durante il periodo estivo nel percorrere la sua orbita intorno al Sole. La pioggia meteorica si manifesta dalla fine di luglio fino oltre il 20 agosto e il picco di visibilità è concentrato attorno al 12 agosto, con una media di circa un centinaio di scie luminose osservabili ad occhio nudo ogni ora. Ciò rende questo sciame tra i più rilevanti in termini di osservabilità tra tutti quelli incrociati dal nostro pianeta nel corso della sua rivoluzione intorno al Sole. Il nome di questo sciame meteorico deriva dal fatto che il radiante, ossia il punto dal quale sembrano provenire tutte le scie, è collocato all’interno della costellazione di Perseo. “(Wikipedia)
La pioggia di stelle cadenti che avviene in questo periodo dell’anno, è un evento importante non solo per la bellezza di cui possiamo bearci o per la possibilità per i cuori più romantici di dedicare stelle a pensieri e desideri, ma anche e soprattutto per l’effetto che questa pioggia meteorica ha a livello animico e spirituale….
“Quando, dopo il tempo di S. Giovanni, luglio e agosto son passati e il settembre si avvicina, l’uomo si accorge di aver vissuto fuori, nel dormiveglia della vita interiore planetaria … e si accorge che cosa significhi per lui l’esperienza fatta….
Quando, appunto nel culminare dell’estate, da una certa costellazione cadono i meteoriti in grandiosi stormi, quando cade sulla Terra il ferro cosmico meteorico, in esso dimora una forza risanatrice potentissima… Quello che così si svolge nello spazio con grandezza maestosa fuori nell’universo, quando in agosto gli stormi delle stelle cadenti piovono rilucenti in mezzo alle irradiazioni degli uomini nella luce astrale, quello che in modo tanto grandioso si svolge nello spazio ha la sua tenue controimmagine (in apparenza piccola, ma solo spazialmente piccola) in ciò che avviene nel sangue umano. Il sangue umano viene pervaso, irradiato in ogni sua parte dal ferro che, combattendo la paura, il terrore e l’odio, in esso si inserisce, invero non nel modo materiale che pensa la scienza odierna, ma sotto l’impulso di forze animico-spirituali. Il processo che si svolge in ciascun corpuscolo del sangue quando la combinazione ferrosa vi penetra, è in misura umana, in piccolo, in piccolissimo, lo stesso processo che ha luogo quando la pietra meteorica saetta rifulgente e radiosa attraverso l’aria. Azioni meteoriche nell’interno dell’uomo sono le irradiazioni del ferro che lo compenetrano e lo depurano da ogni paura. Con l’irradiare del ferro nel sangue avviene appunto una liberazione dalla paura e dal terrore… Chi osserva una stella cadente che percorre lo spazio, può dire con senso di profonda venerazione verso gli esseri spirituali: ‘Quello che avviene negli spazi cosmici avviene pure di continuo in me; in misura minima, atomistica, vi è anche in me una caduta di meteoriti allorchè in ogni corpuscolo del mio sangue avviene la formazione del ferro; la mia vita è piena di stelle cadenti, di piccole stelle cadenti ‘ …”
(R.Steiner – Prima Conferenza – L’esperienza del corso dell’anno in quattro immaginazioni cosmiche)
La pioggia di stelle cadenti irradia quindi tutta l’atmosfera terrestre, tutta la terra di ferro siderale e meteorico che, contrastando le paure, sostiene noi, esseri umani facenti parte di questo grande Tutto Cosmico, a rinnovare ancora una volta lo sguardo del nostro Sè Umano, verso il nostro Sè Spirituale con la fiducia di chi sente con forza che non tutto sul piano orizzontale può essere compreso, poiché ciò che percepiamo solo con i sensi materiali non è tutto ciò che invece è perfettamente chiaro al nostro Sè spirituale e Divino che ci conduce a vivere e a camminare esperienze che sono da vivere per proseguire, e lo fa senza giudicare queste esperienze come belle/brutte, leggere/faticose… Semplicemente sono esperienze da vivere e che colte non solo nella limitatezza della fatica umana, possono essere esperienze di crescita e di arricchimento. E la possibilità di vivere sul piano orizzontale queste esperienze senza lasciarsi cadere nella pesantezza dell’incomprensione è data proprio da questa forza di mantenere uno sguardo verticale fiducioso verso il nostro Sè Spirituale … e questi stormi di luci dal cielo questo sostengono…
Ecco che, possiamo in questo periodo dell’anno camminare verso la parte discendente dell’anno colmi di questa benedizione cosmica dal cielo che riflette la stessa forza che è in noi… e possiamo alzare i nostri occhi al cielo con fiducia mantenendo i piedi ben saldi a terra esercitando la verticalità connessa con Terra e Cielo, Forze Umane e Forze Cosmiche, Corpo e Spirito …

Namastè
Claudia
Vuoi ricevere via email la descrizione dei Cicli Lunari? clicca qui

I transiti riportati sono riferiti al sistema astrologico Siderale: sono i transiti della luna nelle costellazioni zodiacali, pertanto quelli reali in cielo, a cui fa riferimento anche l’agricoltura biodinamica. I transiti della luna sono stati gentilmente forniti da Brian Keats (www.astro-calendar.com) I riferimenti al ciclo lunare seguendo l’anno lunare sono tratti da “Le Tredici Lune” di Luisa Francia Descrizione dell’Energia e immagine della Costellazione tratti da “Gemme di Cielo, Messaggi dalle Stelle” MandorlaEdizioni

Per approfondire…. www.mandorlaintiraimi.it

copertinalunario (Small)

“Lunario delle Herbarie”: Lunario da appendere; Agenda lunare

gemme

” Gemme di Cielo, Messaggi dalle Stelle” MandorlaEdizioni

Lascia una risposta