Luna Toro

LUNA TORO
LUNA DELLA SFINGE*

Luna Nuova Domenica 5 Giugno
in Toro entra in Gemelli alle 21,24
Luna Crescente Domenica 12 Giugno
in Leone, entra in Vergine alle 16,29
Luna Piena Lunedì 20 Giugno
in Sagittario
Luna Calante Lunedì 27 Giugno
in Acquario entra in Pesci alle 00,25

Elementi: Terra, Aria e Fuoco
Archetipi: Demetra, Ermes, Zeus, Artemide
Cristallo: Quarzo Rosa

In cielo vedremo

Marte forma ancora un suggestivo triangolo con la stella Antares dello Scorpione e con Saturno
La sera dell’11 giugno la Luna, quasi al Primo Quarto, incontra il pianeta Giove
Il 17 giugno il triangolo Marte, Antares, la stella più luminosa dello Scorpione, e Saturno, diventa un quadrilatero. Al terzetto di astri si aggiunge infatti la Luna, in congiunzione con Marte
21 giugno: Solstizio d’estate
Il solstizio d’estate segna l’inizio dell’estate astronomica e cade esattamente alle ore 00:34 (ora legale) del giorno 21. Nel giorno più lungo dell’anno il sole sorge alle 5.35 e tramonta alle 20.49. La luce del giorno dura 15 ore e 14 minuti. Alle ore 13.12 dell’ora legale attualmente in vigore il Sole raggiunge il punto di massima elevazione sull’orizzonte.
(http://www.astronomia.com)

Luna Nuova sorge in Toro, entra in Gemelli alle 21,24
La Terra del Toro è una Terra dolce, nutriente, accogliente, che parla di abbondanza e ricchezza … evocate dall’esplosione di fiori che nutrono la nostra anima di forme, colori e profumi. Segno associato a Demetra, archetipo della fioritura che rimanda alla Dea Madre che accudisce e si prende cura dei suoi figli spirituali. Energia che conduce dolcemente alla profondità e che invita a prendersi cura dolcemente di ciò che è importante per sé stessi. L’Aria dei Gemelli, è l’aria delle nuvole… nuvole che possono essere morbide come fiocchi di cotone su un cielo azzurro, ma anche buie e scure, cariche di pioggia o tempesta e trasportate da un vento feroce ed impietoso… In questo segno tutto è duale, simbolo del legame fra passato, presente e avvenire, associato a Ermes, Mercurio, messaggero degli Dei ed archetipo della comunicazione, della condivisione, che in Alchimia era l’“Argento Vivo”, lo Spirito nascosto nella Materia. Energia che invita alla comunicazione sincera e disarmata, prima di tutto interiore, per poi portarla all’esterno.

Luna Piena sorge in Sagittario, segno di Fuoco associato agli archetipi Zeus e Artemide
Sagittario, segno di Fuoco, domicilio diurno di Giove, ci parla di Forza Interiore, di Individualità, ma anche di Trasformazione Spirituale, associato ad Artemide archetipo di forte determinazione e Zeus che ci ricorda l’Autostima. Il Simbolo del Sagittario, una freccia verso l’alto ci ricorda proprio questo movimento di uscita dal Centro verso l’esterno con una meta ben individuata e ben chiara ai nostri intenti.

*L’Ottavo Ciclo Lunare dell’anno lunare è associato alla Sfinge. “Un giorno o l’altro, un giorno qualunque e dovunque, lei si troverà sul tuo cammino. Ti bloccherà. Alzerà la sua voce e ti chiederà: ‘Tutta qui la tua vita? Non volevi di più?’ Ti sbarrerà la strada e ti darà un enigma da risolvere, l’enigma della tua esistenza, dove c’è un buco, una rottura, un divario. La Sfinge incarna la saggezza e la conoscenza delle due condizioni: la vita e la morte. E’ principalmente un simbolo della forza femminile: al di là dei limiti, terribile, erotica, potente, sapiente, vigile, misteriosa. E’ fuori dubbio che la donna porti in sé tutte queste caratteristiche, riconosciute o non riconosciute che siano. Per noi la Sfinge è la sfida di cambiare la quotidianità, in modo da accrescere le nostre misteriose, terribili, enigmatiche, potenti forze.
La Sfinge dice: ‘Non fare nulla, solo ciò che soddisfa la tua ambizione. Fa’ soltanto ciò che non puoi evitare di fare. Non fare niente, se non devi. Hai la scelta. Non farti sottrarre la scelta. Decidi tu. Non farti sottrarre la decisione. E se fai qualcosa, non farlo sottraendo agli altri la loro decisione. Quello che fai, fallo veramente …’ La Sfinge chiede: ‘Era questa? E’ davvero questa la vita che vuoi? Qual è il tuo compito? Ti è chiaro cosa produce la tua vita?’ E dice: ‘Non ti nascondere dietro al tuo lavoro, ai tuoi genitori, ai tuoi figli, al tuo compagno, al tuo ambiente. Ci sei solo tu. Se non riesci a esprimerti con chiarezza, di qui non passi. Di cosa ti lamenti? Io ti do la possibilità del confronto. Non lagnarti. Valuta e và. Se non riesci ad assumerti la responsabilità, non ti lascio passare’.
Se la incontri non vivrai più come prima. Perché se non la incontri puoi sacrificarti alle circostanze e lamentarti, ma dopo mai più. La Sfinge esige da te chiarezza …”
(Tratto da ”Le Tredici Lune” – L.Francia)

Il 21 Giugno si celebra Litha, Solstizio d’Estate o Festa di Mezz’Estate.
La parola Solstizio deriva dal latino solstat “il sole si ferma” … pare quasi che il sole indugi un po’ in questa posizione prima di riprendere il suo cammino discendente.
Ora più che mai possiamo ricevere al massimo la forza “fecondante” dell’Energia Solare, l’Unione Sacra fra Cielo e Terra in questi giorni è un trionfo di intensità e potenza.
Nel momento di maggior forza ed espansione Luce cede il testimone a Notte, iniziando il suo declino, per dar vita alla spirale ciclica di Luce-Ombra, Vita-Morte, Espansione-Contrazione che caratterizza l’Energia Universale.
In questo periodo dell’anno le erbe aromatiche sono al massimo della potenza balsamica, antica usanza è quella di raccoglierle tra il giorno del Solstizio e il giorno di San Giovanni (24 Giugno), giorni “magici” , durante i quali il sottile velo fra il mondo del manifestato e il mondo del non manifestato si assottiglia e il contatto e la percezione di tutto ciò che è invisibile agli occhi fisici e intangibile al tatto fisico diventa più intensa e più palpabile.
Le nove erbe solstiziali sono: Ruta, Verbena, Vischio, Lavanda, Timo, Finocchio, Piantaggine, Artemisia e Iperico o Erba di San Giovanni.
Il 24 Giugno è il giorno dedicato a San Giovanni Battista. In molte tradizioni la notte precedente al giorno di San Giovanni è considerata una magica notte… La notte delle Streghe… Notte in cui le Energie dell’Universo diventano potenti. Tanti sono i riti e le celebrazioni legate a questa notte.
Possiamo cercare e raccogliere le Erbe di San Giovanni:
Iperico che porta in sé l’Energia del Solstizio, del Trionfo della Luce. Erba talmente sacra e potente che si narrava non potesse essere raccolta da mano umana, tanto che in antichità chi andava a raccoglierla (di solito donne) si facevano “aiutare” da animali: cani, cavalli….
Artemisia (o Assenzio) consacrata ad Artemide – Dea della Libertà
Verbena simbolo di pace e prosperità
Ruta o Erba Allegra, talismano contro le negatività
Salvia pianta femminile, protettrice e purificatrice
E con queste Erbe possiamo fare l’Acqua, l’Olio e il Sale di San Giovanni che potranno accompagnarci durante tutto l’anno….

Acqua di San Giovanni
Dopo aver raccolto o trovato le erbe metterne una manciata (l’intuito di ogni “streghetta” sa esattamente quanto metterne! Non temete di sbagliare…è impossibile!) in acqua (se possibile di fonte) in un recipiente di vetro o altro materiale che non sia plastica… Esporre l’Acqua con le erbe alla luna per tre notti (23-24-25), coprendo la ciotola con un velo perché possa prendere bene l’Energia lunare ma rimanga al riparo dalla polvere, ritirandola prima che spunti il sole. In queste mattine possiamo lavarci il viso con questa acqua, in modo particolare gli occhi poiché San Giovanni è anche protettore degli occhi….ed è attraverso gli occhi che vediamo….Energeticamente possiamo così purificare e rinvigorire la nostra Vista Superiore…per poter vedere oltre…..Potremo poi utilizzarla durante tutto l’anno per purificare ambienti da energie stagnanti o negative, per purificare la nostra aura o aggiungerla (ne bastano tre gocce per energizzare altra acqua) all’acqua che beviamo come forte sostegno energetico.

Olio di San Giovanni
Inserire una manciata di fiori di Iperico in una bottiglia di olio di oliva ottenuto da spremitura a freddo (se poi è biologico anche meglio!) ed esporre anche l’olio all’energia lunare per tre notti (stessa procedura dell’acqua). Nei 33 giorni successivi mescolare per 33 volte l’olio aggiungendo qualche fiore di Iperico ogni giorno ed esporlo al sole, oppure lasciarlo in infusione solare per 28 gg (un ciclo lunare), a seconda di quello che è il proprio intuito.
Si potrà utilizzare questo oleolito ottenuto con un procedimento alchemico sia per uso interno (anche solo per condire la nostra pasta o le nostre insalate….pensate un po’ che energia!) oppure per uso esterno su scottature, bruciature, scottature, dolori articolari, macchie della pelle, psoriasi, secchezza della pelle del viso e del corpo, invecchiamento della pelle, piaghe da decubito, smagliature, cicatrici, segni provocati dall’acne, mani screpolate, emorroidi, punture di insetti, ulcerazioni del glande maschile, reumatismi.(senza esporsi al sole dopo averlo usato perché è fotosensibile).

Sale di San Giovanni
Con un mortaio miscelare le Erbe di San Giovanni con sale grosso e seguire la stessa procedura di esposizione dell’acqua all’Energia Lunare.
Potremo utilizzarlo per purificare ambienti da energie stagnanti o negative o per eseguire fumigazioni rituali (su carboncino o brace), facendo attenzione perché il sale “scoppietta”….
Un’altra tradizione è quella del “Mazzetto di San Giovanni “ realizzato con 24 spighe, 3 o 7 rami di lavanda e …. a seconda della creatività di ognuna/o, anche a seconda delle zone dove abitiamo, altre erbe aromatiche …. L’immancabile Iperico, ma anche Rosmarino, Salvia, Olivo, tutte le Erbe di San Giovanni e le erbe solstiziali … Possiamo personalizzare il nostro o i nostri “mazzetti” con le erbe aromatiche che abbiamo in cortile o sul balcone …. Posto in casa, la protegge e mantiene buone le vibrazioni energetiche che si muovono al suo interno … Inoltre … in caso di forti temporali, possiamo (come da tradizione) bruciarne un pezzetto per scongiurare pericoli per la nostra abitazione e chi ci abita.

Tutta qui la tua vita? Non volevi di più?
Ognuno ha la sua poesia…
Namastè
Claudia

Vuoi ricevere via email la descrizione dei Cicli Lunari? clicca qui

I transiti riportati sono riferiti al sistema astrologico Siderale: sono i transiti della luna nelle costellazioni zodiacali, pertanto quelli reali in cielo, a cui fa riferimento anche l’agricoltura biodinamica. I transiti della luna sono stati gentilmente forniti da Brian Keats (www.astro-calendar.com) I riferimenti al ciclo lunare seguendo l’anno lunare sono tratti da “Le Tredici Lune” di Luisa Francia Descrizione dell’Energia e immagine della Costellazione tratti da “Gemme di Cielo, Messaggi dalle Stelle” MandorlaEdizioni

Per approfondire…. www.mandorlaintiraimi.it

copertinalunario (Small)

“Lunario delle Herbarie”: Lunario da appendere; Agenda lunare

gemme

” Gemme di Cielo, Messaggi dalle Stelle” MandorlaEdizioni

Lascia una risposta