Dodicesimo Ciclo Lunare 2014

“La notte non è meno meravigliosa del giorno, non è meno divina; di notte risplendono luminose le stelle, e si hanno rivelazioni che il giorno ignora”

N. Berdjaev

22 Novembre Luna Nuova in Scorpione ore 13,32
29 Novembre Primo Quarto (Luna Crescente) in Acquario ore 11,06
6 Dicembre Luna Piena in Toro ore 13,27
14 Dicembre Ultimo Quarto (Luna Calante) in Leone ore 13,51 entra in Vergine alle 18,54

Luna della Lunga Notte
Luna del Solstizio d’Inverno
Luna Fredda

Dodicesimo Ciclo Lunare del 2014
Luna di Acqua e Terra

Care Anime in Cammino,

è il Buio che informa e dà Energia a questo Ciclo Lunare di Energia Femminile…
Spesso la parola buio è connotata di significati a cui viene dato un valore pesante o negativo.
Nella Logica Universale, a cui fa riferimento anche il nostro Sè Spirituale, non esistono però la divisione e la categorizzazione in positivo o negativo… Tutto è Uno…
E se noi vogliamo camminare nella consapevolezza del Tutto è Uno, uno dei primi scogli da superare è proprio il conferire alle situazioni il giudizio di positivo e/o negativo… in generale il conferire giudizi.
Possiamo imparare sempre dalla Natura che, Maestra suprema, ci mostra quanto ogni stagione, ogni momento abbia la sua bellezza… L’autunno non ha meno colori della primavera, sono solamente diversi, l’inverno non è meno utile dell’estate… anzi… le varie energie si compenetrano e sostengono a vicenda creando l’Armonia del Tutto.
La nostra Ombra non è meno funzionale della nostra Luce…
Il problema sorge quando cerchiamo in tutti i modi di reprimere o di nascondere (a noi stessi prima di tutto) parti di noi, relegandole in recessi segreti dell’Anima, pensando (ovviamente più o meno consciamente) che così non influenzeranno la nostra vita… Così non è. Tutto ciò che noi siamo agisce e concorre al nostro cammino su questo piano materiale. Ecco che allora l’Universo e il nostro Sè Spirituale, che non giudicano, ci vengono in aiuto affinchè possiamo essere pienamente coscienti e in equilibrio con tutti gli aspetti di noi, tutti, magari conducendo il nostro Essere Materiale in una situazione che ci fa da specchio e che, se vissuto nella centratura del proprio Spazio Sacro, è una bellissima possibilità per vedere, accogliere e fare pace con un aspetto di noi che appunto avevamo relegato in una parte di “cantina” a noi inaccessibile… magari stipandogli davanti cartoni e cartoni di altro…
Tutte le Energie di questo momento dell’Eterno Ciclo, ci sostengono affinchè, con pazienza, con amore, con dolcezza ci avviciniamo al “fondo della cantina” per andare a vedere cosa abbiamo relegato là, cosa abbiamo nascosto nell’ultimo angolo in fondo, affinchè ci sediamo lì, proprio lì, respirando, sempre respirando e apriamo questo cartone e non solo guardiamo dentro, ma prendiamo fuori e stiamo lì, con questo pezzo di Anima in mano, in grembo, sul cuore, nello stomaco… semplicemente stiamo lì fino a commuoverci davanti a questa parte di noi, fino ad accoglierla ed integrarla, permettendole di respirare.
Prendere coscienza, accettare ed integrare parti di noi che reputiamo faticose o fastidiose o… non vuole necessariamente dire agirle nella vita. Se la parte di noi che releghiamo nel fondo della cantina è l’aggressività, rimanere lì con lei e farla respirare non vuole dire che dal giorno dopo diventiamo delle persone aggressive… no … vuol dire semplicemente accettare che esiste in noi. Nell’integrazione scopriremo così quanta forza si trova in ogni parte di noi… anche quelle che non vogliamo vedere perchè le giudichiamo… L’aggressività ben integrata, canalizzata e gestita è un perfetto motore di difesa degli spazi … per esempio…
Accade di non riuscire a comprendere quale è la via per arrivare al nascosto… Ecco che la nostra vita, le situazioni della nostra vita sono lo specchio che possiamo utilizzare per comprendere cosa può esserci nel fondo… Semplicemente osservando ogni nostro istante: cosa negli altri, o nelle situazioni della nostra vita (che ci stanno facendo da specchio) ci infastidisce o ci mette in difficoltà? Ecco… forse è proprio lì che possiamo andare…

Buon Viaggio….

Luna Nuova il 22 Novembre sorge in Scorpione, segno di Acqua

Scorpione, segno d’Acqua, ci parla di profondità, di introspezione, di morte nel suo aspetto di trasformazione e rinascita, “è il segno della trasformazione, della crisi che precede la rigenerazione, In questo segno l’essere umano affronta il difficile compito di superare la paura della perdita, anche la più estrema, fino a comprenderne i doni.”
Associato a Persefone, Regina degli Inferi, archetipo che ricorda le profondità delle tenebre interiori, la passione che regna negli abissi, Regina dell’Oscurità, che consente di stare in contatto con il ciclo Luce-Buio-Luce con Forza, Amore e Dignità.

Luna Piena il 6 Dicembre sorge in Toro, segno di Terra

Toro, segno di Terra, il cui geroglifico ricorda un Utero. Associato a Demetra, archetipo della Grande Madre accogliente, che nutre ed accudisce. Madre che dona la Vita, Madre che accoglie la Morte… Grande Grembo in cui rifugiarsi, ricordando che tutti gli elementi sono anche in noi…

Questo Ciclo Lunare ci accompagna verso il Solstizio d’Inverno, la Porta degli Dei, (21 Dicembre) la porta attraverso la quale si ritorna nel non manifestato, e che accompagna l’abbandono di tutto ciò che pone ostacoli al completo ritorno allo Spirito…
Nei giorni che precedono il Solstizio d’Inverno il buio si fa più intenso, la luce accorcia il suo tempo (il 13 Dicembre il detto dice: Santa Lucia la notte più lunga che ci sia…), in un lento declino iniziato al Solstizio d’Estate (21 Giugno) e che sempre di più ha ceduto il passo al buio e al freddo.
Le energie dell’Universo si sono fatte sempre più centripete (dall’esterno verso l’interno) per accompagnare il nostro cammino sempre più verso il centro di noi, verso la nostra interiorità, verso il Cuore di Cristallo che batte all’interno dello Spazio Sacro che c’è in ognuno di noi.
Tutta la Natura ci ha manifestato e dimostrato quanto in questo periodo sia importante fare questo… Gli alberi, gli animali, le piante … tutto ritorna alla Terra, alla profondità perchè quello è il luogo della rigenerazione, del riposo purificante, dell’ascolto di sé, della scelta di ciò che è importante e ciò che può essere lasciato andare.
E… nel pieno del buio…. Ecco che nasce il primo palpito di luce… E’ proprio da lì, dal centro, dalla profondità, dal buio, che prende forza la nascita della luce, anche dentro di noi … In un’onda infinita di buio, luce, buio, luce …. in cui non esiste separazione, ma una continua e infinita spirale..

Le Essenze di questo ciclo lunare

Mirra
Origano

Le Pietre di questo ciclo lunare

Granato
Agata

Un GRAZIE speciale a S.ami, Maestra e Compagna di Viaggio, Sorella di Luce… per i suoi insegnamenti, che hanno informato le mie parole…
E GRAZIE a tutte le persone che portano la loro Maestria nel mio Cammino… in realtà l’elenco dei nomi sarebbe molto, molto lungo…

Il nostro Cammino sia Benedetto, e sia verso Casa….
Che l’Universo ci conceda di camminare dove parliamo…
In Lak’ Ech
Ometeotl
Namastè
Mitakuye Oyasin
Pace
Auuuuuuuuuuuu
Claudia

I transiti della luna riportati sono quelli reali in cielo e riferiti al sistema astrologico Siderale, per cui ringrazio Bashir (www.astrobashir.com).

Per approfondire…. www.mandorlaintiraimi.it

“Lunario delle Herbarie”: Lunario da appendere; Agenda lunare

“Oracolo dei Cristalli”

“Fumigazioni. Il Mondo Vegetale…Profumo Divino”

Lascia una risposta