MESSAGGI DALLE LUPE

“Credo che arrivi sempre, per tutti, un giorno nella vita in cui di colpo ci si domanda se la propria madre sia pazza e se lo sia sempre stata, anche prima di noi.
La follia della madre è il buco nero della nostra venuta al mondo. E quindi anche noi, che al di là di quell buco siamo stati concepiti e nutriti e che da quel buco siamo usciti, condividiamo lo stesso destino.Se la madre è pazza, anche i figli lo saranno?
La prima battaglia impossibilie della nostra vita è quella di estirparci la follia delle madri di dosso.Il giorno in cui ho pensato per la prima volta che forse mia madre era davvero pazza ho cominciato un’opera archittettonica di dimensioni infinite. Ho eretto nella mia testa di bambina il primo muro di quella che sarebbe diventata una fortezza della solitudine. Mai più lontana da lei, certo, perchè mia madre a me si aggrappava, e con chi altro avrebbe potuto farlo in quel deserto di relazioni familiari e sociali che era diventata la nostra vita? Mai più lontana da lei, ma per sempre lontana da tutti gli altri.
Il segreto della follia di mia madre era il mio segreto. Dunque il nostro. In quella fortezza che ho edificato ci abbiamo vissuto insieme, io e lei, per tanto tempo. Mio padre, il terzo, era un piccone che scalfiva solo la superficie, con le sue botte faceva rimbombare le nostre stanze e sanguinare le pareti, ma i suoi colpi non hanno mai avuto abbastanza forza e ferocia da riuscire a smantellarne i muri. Non ho potuto salvare mia madre da sè stessa, ma sono stata costretta a proteggerla”.
Simona Vinci, La prima verità
da Fulvia

MESSAGGIO PER GLI UOMINI CHE AMANO LE DONNE SELVAGGE … E ANCHE PER LE DONNE SELVAGGE… PER RICORDARE…

Se scegli di amare una donna sulla via del risveglio, sai che stai entrando in un territorio nuovo e impegnativo.

Se scegli di amare una donna sulla via del risveglio, non puoi rimanere addormentato. Se scegli di amare una donna risvegliata, ogni parte di te sarà coinvolta, non solo i tuoi organi sessuali, sai che anche il tuo cuore sarà chiamato a partecipare. Se preferisci una vita senza scosse, una vita che non impegna ogni parte di te, ti consiglio di star lontano dalle donne sulle via del risveglio. Se vuoi una vita addomesticata, non cercare una donna selvaggia. Se desideri immergere solo la punta del piede nelle acque fluenti del fiume Shakti, non cercare il potere della donna risvegliata. E’ comodo amare una donna che non conosce i suoi sacri poteri, non farà leva sui tuoi luoghi bui. Non sarà una sfida per te.

Non ti spingerà a divenire il tuo più alto Sè. Lei non risveglierà i pezzi dimenticati del tuo spirito e non ti incoraggerà a ricordare che nella vita c’è molto più di questo. Non guarderà nei tuoi occhi stanchi inviando in essi un lampo di risveglio. Una donna che non conosce i propri poteri sarà una compagna molto comoda per il tuo ego, cuore e corpo. Camminerà accanto a te e tu sentirai di stare pienamente compiendo il tuo ruolo di uomo virile. Se questo è abbastanza per te, allora amala con tutto il cuore e ringraziala ogni giorno per il dono della sua presenza mite, non minacciosa, non pericolosa. Se questo però non è abbastanza per te, se il tuo cuore, spirito e corpo chiedono l’incontro con la donna selvaggia, allora devi sapere che la tua anima sarà trasformata. Sappi che la scelta che stai compiendo è importante. Se scegli di entrare nell’aura e nel corpo di una donna il cui fuoco spirituale è ardente esiste un certo livello di pericolo e rischio, il pericolo di crescere. Una volta che scegli di amare una donna risvegliata, ti assumi la responsabilità per i cambiamenti che avverranno nella tua vita. Non potrai dormire nella tua zona di comfort tutto il tempo. Non potrai rimanere bloccato nei vecchi schemi e nelle routines stagnanti. La tua vita assumerà un sapore e un profumo completamente nuovi. Avrai accesso al femminile selvaggio, esso inizierà ad inviare onde d’urto potenti ai tuoi chakra, onde di luce e ti chiederà di sintonizzarti alla tua chiamata Divina. Per scegliere di essere il compagno di una donna selvaggio è necessario coraggio, il coraggio virile di camminare verso l’ignoto. Lei ti porterà in regni sconosciuti pieni di magia. Lei ti condurrà nei boschi selvaggi dell’estasi sensuale e della meraviglia. Lei ti mostrerà cieli sacri pieni di stelle che ti chiederai se stai ancora vivendo sullo stesso pianeta dove sei nato. Lei si fiderà di te. Lei ti accetterà. Lei apprezzerà ogni tuo sforzo per renderla felice. Lei parlerà con parole che la tua anima conosce. E’ un grande rischio amare una donna risvegliata, perchè improvvisamente non avrai alcun posto dove nasconderti. Amare una donna così, è vivere con l’anima in fiamme. La tua vita non sarà più la stessa. Se accetti questo rischio, se scegli di amare una donna sulla via del risveglio, non fare un solo passo indietro, perchè rischieresti di passare la vita a sognare il femminile selvaggio, i cieli pieni di stelle e galassie lontane.

(Sophie Bashford)

unnamedPROGETTO ADOTTA UN BAMBINO IN VICINANZA -1° anno-

E’ passato 1 anno! È il momento di tirare le somme:
il totale versato  è una cifra fantastica!
è solo grazie a tutte e tutti voi che abbiamo raggiunto questo importante traguardo..
adesso? vogliamo proseguire?
Pensateci e decidiamo insieme!
Grazie
ste

Da Delia:
Oggi elevo una preghiera…
Oggi elevo una preghiera per la vita di ciascuna delle donne della mia vita, che compongono la linea femminile della mia famiglia, per le mie amiche, mia madre, la mia compagna di strada, la mia vicina di casa, la donna che ho salutato questa mattina e non conosco, per ognuna delle mie relazioni femminili.

Oggi benedico le loro vite, le loro scelte e prego per i loro cuori, i loro sorrisi, per i loro figli, i loro rapporti con gli uomini, il loro rapporto di lavoro, prego perchè il sorriso non abbandoni mai i loro volti, perché ogni giorno siano piene e cantino e ballino e non si sentano mai schiave.

Prego per la libertà delle donne.
Prego per la bellezza nel modo delle donne.
Prego per i momenti di magia nella magia della loro vita.
Prego per i loro progetti.
Prego che l’Universo continui a benedire ognuna di noi ,con incontri fortunati e la luce a rischiarare il nostro cammino.

La Mujer Lunar

Da Vera:

Oggi una donna mi ha raccontato questa leggenda che non conoscevo. L’ho cercata su internet per condividerla con voi.

“In una calda notte di luglio di tanto tempo fa un lupo, seduto sulla cima di un monte, ululava a più non posso.
In cielo splendeva una sottile falce di luna che ogni tanto giocava a nascondersi dietro soffici trine di nuvole, o danzava tra esse, armoniosa e lieve.
Gli ululati del lupo erano lunghi, ripetuti, disperati. In breve arrivarono fino all’argentea regina della notte che, alquanto infastidita da tutto quel baccano, gli chiese:
– Cos’hai da urlare tanto? Perché non la smetti almeno per un po’?-
– Ho perso uno dei miei figli, il lupacchiotto più piccolo della mia cucciolata. Sono disperato… aiutami! – rispose il lupo.
La luna, allora, cominciò lentamente a gonfiarsi. E si gonfio, si gonfiò, si gonfiò, fino a diventare una grossa, luminosissima palla.
– Guarda se riesci ora a ritrovare il tuo lupacchiotto – disse, dolcemente partecipe, al lupo in pena.
Il piccolo fu trovato, tremante di freddo e di paura, sull’orlo di un precipizio. Con un gran balzo il padre afferrò il figlio, lo strinse forte forte a sé e, felice ed emozionato, ma non senza aver mille e mille volte ringraziato la luna. Poi sparì tra il folto della vegetazione.
Per premiare la bontà della luna, le fate dei boschi le fecero un bellissimo regalo: ogni trenta giorni può ridiventare tonda, grossa, luminosa, e i cuccioli del mondo intero, alzando nella notte gli occhi al cielo, possono ammirarla in tutto il suo splendore.
I lupi lo sanno… E ululano festosi alla luna piena”.
(Leggenda indiana)

donnalupoDA CHIVIS:
MUJER LOBO

Y ella apareció en la tierra, así sin más, creció. Amó, aprendió, imitó y también sufrió….
Albergó en su vientre el secreto de algunos hombres, en noches de pasión y días de silencio.
Se perdió y volvió a encontrar mil veces.
Creyó y dudó de si misma.
Nació para brillar, más le enseñaron a ser invisible.
Puso la felicidad en decisiones de otros.
Puso su autoestima en la valoración de otros.
Siguió caminando.
Siguió viviendo, aprendiendo y amando.
Hasta que un día en una hermosa Luna llena, entendió el secreto de ser MUJER. No estaba en la pareja, no estaba en la forma de su cuerpo, en la belleza, ni siquiera en los hijos…
Entendió esa fuerza que le fue dada por el Universo.
Sintió su libertad más allá de cualquier horizonte.
Se rió y dejó al mismo tiempo rodar una lágrima.
Pero desde ese día nunca más estuvo sola.
Las estrellas fueron su lenguaje, y los elementos su alquimia.
Su cuerpo el templo, de donde la energía brotaba como manantial fresco.
Dejó de temer, dejo de esperar. Y en ese mismo momento su ALMA la cobijó y la hizo sagrada.
Ella se entendió sagrada, parte de Dios, de la naturaleza, del océano de la existencia.
Su vientre sería su tesoro en donde cuidaría el milagro de la vida eterna.
Su cuerpo la herramienta para el diálogo con Dios.
Su arte la expresión de su esencia.
Su corazón la puerta hacia su propio misterio, que decidió cuidar como el diamante más preciado.
Ella se poseía a si misma.
Y desde ese estado salió al mundo.
Nació al mundo
Re-nació al mundo.
Libre, única, salvaje y sensible.
Sin miedo y sin arrogancia.
Al medio. En el punto exacto de su femineidad…

LUPA

Ed ella apparve sulla terra, proprio così, crebbe, amò, imparò, imitò e soffrì anche …
Ospitò nel suo ventre il segreto di alcuni uomini, in notti di passione e di giorni di silenzio.
Si è perduta e ritrovata mille volte.
Credette e dubitò di sé stessa.
Nacque per brillare, ma le insegnarono ad essere invisibile.
Affidò la felicità in decisioni di altri.
Affidò la sua autostima alla valutazione di altri.
Camminava…
Continuò vivendo, imparando e amando.
Fino a che un giorno in una splendida Luna Piena comprese il segreto di ESSERE DONNA.
Non stava nella coppia, non stava nella forma del suo corpo, e nemmeno nei bambini …
Comprese che questa forza le era stata data dall’Universo
Sentì la sua libertà molto oltre qualunque orizzonte
Rise e lasciò cadere una lacrima.
Ma da quel giorno non è mai più stata sola.
Le stelle erano il suo linguaggio e gli elementi la sua alchimia.
Il suo corpo il tempio da dove l’energia scorreva come una primavera fresca.
Smise di temere, smise di sperare, e proprio in quel momento la sua ANIMA la mise al riparo e la rese Sacra.
Ella si sentì Sacra, parte di Dio, della Natura, dell’Oceano dell’Esistenza
Il suo ventre sarebbe stato il suo tesoro dove avrebbe custodito il miracolo della Vita Eterna.
Il suo corpo lo strumento per il dialogo con Dio
La sua arte l’espressione della sua Essenza
Il suo cuore la porta del suo mistero che decise di custodire come il diamante più prezioso.
Era padrona di sé stessa, si possedeva.
E così, da questo stato, uscì nel mondo
Nacque al mondo
Ri – nacque al mondo
Libera, Unica, Selvaggia e Sensibile
Senza paura e senza arroganza
Nel mezzo. Nel punto esatto della sua femminilità…

30 Agosto 2013 – Ciao sorelle, volevo comunicarvi che ..pur con tutte le perplessità che la mia mente aveva messo in atto, la notte del 21 ha prodotto in me dei cambiamenti.
Ricordo una frase forse tua Claudia.. ” questa energia agisce ..a
prescindere..” una sensazione inspiegabile, di completezza, di apertura e un ‘immagine mentale della luna piena alla quale ricorro ogni volta che qualche pensiero disturbante mi arriva. In queste ultime settimane (molto difficili) mi ero aiutata con letture appropriate…ma
sembravano scorrere nella mente senza lasciare segno. Da giovedì ..le ho capite. Sono entrate.  Mah..è passata una congiunzione astrale negativa,… l’energia della Luna mi ha “illuminato” ..non so ma non è troppo importante.
Sto meglio e quella serata c’entra.

Per ringraziarvi spero vi faccia piacere conoscere , o la conoscete già? queste parole
di un saggio Indiano:

Una sola natura contiene tutte le nature..
Una sola esistenza contiene tutte le esistenze..
Una sola Luna si riflette in tutte le acque..
Tutti i riflessi dell’acqua, provengono da una sola Luna.

Un forte abbraccio
Orianna

20 Maggio 20lupi13 – CARE LUPE! vi invio questa foto per ricordavi..di esprimere sempre la vostra voce…e i vostri canti…io non saro’ alla cerimonia x mercato ma col cuore si’…abbbrraaaccccissssimooooooooo.
Mitakuye Oyasin
fata lupa

 

941308_370996579666825_1566385466_n
22 Maggio 2013
.. alle lupe, a noi!

baci madda

 

 

 

936111_4828401873615_478197241_n

23 Maggio 2013

CON MUCHO CARIÑO PARA MIS HERMANAS LOBAS AUUUUUUUUUUUUU!!!!
CHIVIS

Lascia una risposta